Il consulente SEO è un professionista in grado di ottimizzare il tuo sito web e renderlo più “appetibile” agli occhi dei motori di ricerca, in primis Google. In pratica, un bravo consulente SEO, o noto anche come SEO Specialist si pone l’obiettivo di migliorare il tuo posizionamento online e ricevere traffico organico mirato e di qualità.

Detta al volo la risposta breve, è il momento di spiegare a 360 gradi chi è, cosa fa e come lavora un consulente SEO.

Prima di procedere è importante chiarire che la figura del consulente SEO è un ruolo cruciale in una società che intende posizionarsi online ed aumentare notevolmente la propria visibilità.

In altri termini, il consulente SEO – in qualità di professionista specializzato nell’ottimizzazione del sito web per migliorare la sua visibilità e la sua posizione nei risultati di ricerca – potrà divenire partner essenziale per trovare nuovi clienti e garantire al tuo business una condizione di piena sostenibilità.

Ad ogni modo, non corriamo troppo: anche a beneficio dei neofiti di questo argomento, nelle prossime righe vedremo insieme chi è il consulente SEO e tutto quello che devi sapere su questa figura professionale e sul perché lo devi considerare come un elemento chiave della tua strategia.

Cos’è la SEO: tre lettere che celano il tuo successo online

Cominciamo dalle basi e, dunque, dalla definizione di SEO, il nucleo centrale intorno al quale ruota il nostro odierno approfondimento.

Consulente SEO, cosa fa nello specifico

Consulente SEO, cosa fa nello specifico

La SEO, acronimo di Search Engine Optimization, è definibile come l’insieme delle attività e delle strategie volte a migliorare la visibilità di un sito web nei risultati di ricerca non a pagamento, ovvero nelle pagine organiche dei motori di ricerca che appaiono naturalmente nella SERP insieme ai risultati degli annunci sponsorizzati.

Come intuibile, la SEO è una disciplina complessa e oramai imprescindibile per aziende e professionisti che desiderano aumentare il traffico verso il proprio sito web e raggiungere nuovi clienti. Su tale complessità possiamo però fare un piccolo ragionamento esemplificativo e distinguere le attività SEO in tre grandi categorie:

  • SEO on-page, che comprende tutte le operazioni che vengono svolte direttamente sul sito web e che aiutano i motori di ricerca a comprendere meglio quali sono i contenuti qui presenti. Rientrano nella SEO on-page, ad esempio, la creazione dei contenuti, l’ottimizzazione dei tag Title, l’ottimizzazione delle immagini.
  • SEO off-page, che comprende tutte le attività che si svolgono dietro le quinte del tuo sito. Rientrano nella SEO off-page la link building, la gestione dei social media, il content marketing, l’acquisizione delle recensioni.
  • SEO tecnica, che comprende tutti gli interventi che hanno un impatto diretto su indicizzazione e scansionamento del tuo sito web da parte dei motori di ricerca. Rientrano nella SEO tecnica le attività che migliorano la velocità del sito, i dati strutturati, la canonicalizzazione, la sitemap XML.

Ad ogni modo, i tre grandi contenitori non sono statici: le attività SEO, al pari delle tecnologie più raffinate, sono infatti in continua evoluzione. D’altronde, ad essere in continua evoluzione sono anche i motori di ricerca, che rivedono e integrano costantemente i propri algoritmi per fornire ai propri utenti risultati più pertinenti e di alta qualità.

Per questo motivo, è imprescindibile affidarsi a dei consulenti SEO, professionisti esperti di Search Engine Optimization, che possano aiutarti a ottenere i migliori risultati possibili in termini di visibilità online.

posizionamento seo

Perchè la SEO è un aspetto da non sottovalutare

Ora che abbiamo introdotto questo tema, possiamo certamente fare un piccolo passo in avanti e domandarti per quale motivo non puoi fare più a meno della SEO.

La risposta più semplice che ci sentiamo di premettere in queste righe è anche quella che probabilmente ti interessa di più: la SEO può espandere il proprio business in misura ben superiore a qualsiasi aspettativa!

Per comprendere per quale motivo la SEO possa aiutarti a migliorare la portata del tuo business, i margini e i profitti, abbiamo di seguito riassunto in che modo le sue attività possono condurti a cogliere i tuoi obiettivi:

1) Visibilità

La SEO può contribuire a posizionare il tuo sito web nelle parti alte dei risultati di ricerca, rendendolo così più visibile agli occhi degli utenti che sono alla ricerca di informazioni sui prodotti e sui servizi simili a quelli che stai offrendo.

2) Traffico

Un sito web ben posizionato nei risultati di ricerca che più ti interessano può garantire un più ampio numero di visite da parte degli utenti.

3) Conversione

In ultimo, a parità di altre caratteristiche un sito web che riceve più visite ha sicuramente maggiori opportunità di convertire gli utenti in clienti.

Insomma, se il tuo obiettivo è quello di incentivare il percorso di cui sopra, con maggiori benefit in termini di visibilità, traffico e conversioni, la la SEO è ciò di cui hai bisogno!

Come funziona il posizionamento SEO?

Una delle domande che ci viene posta più spesso è: come funziona il posizionamento?

Prima di tutto, chiariamo che il posizionamento è un processo che – come abbiamo visto – permette di migliorare la visibilità di un sito web nei risultati di ricerca, divenendo così attività essenziale per il successo di qualsiasi realtà aziendale.

Se quanto sopra è chiaro, lo è un po’ meno su quali siano le leve che l’esperto consulente SEO può muovere per poter permettere il conseguimento di tali risultati.

Per comprenderlo, giova sicuramente ricordare che i motori di ricerca utilizzano un algoritmo per determinare l’ordine in cui i risultati di ricerca vengono visualizzati, il quale tiene conto di una serie di fattori che spesso subiscono dei cambiamenti in termini di importanza relativa.

Al netto dei cambiamenti che si susseguono ad ogni aggiornamento dell’algoritmo da parte del motore di ricerca, ci sono comunque alcuni capisaldi che possiamo riscontrare negli anni e che anche nel corso del prossimo futuro condizioneranno sicuramente le linee di azione di un consulente SEO.

Su tutti, ricordiamo la rilevanza dei contenuti: i motori di ricerca cercano di fornire ai propri utenti i risultati più pertinenti alle loro ricerche in termini di coerenza e affidabilità. È proprio per questo motivo che la rilevanza dei contenuti è stata, è e sarà un fattore fondamentale per il posizionamento SEO.

Un secondo elemento di posizionamento SEO direttamente ricollegabile al primo è legato alla qualità dei contenuti: i motori di ricerca preferiscono infatti visualizzare nei risultati di ricerca dei contenuti di alta qualità. Proprio per questo motivo è importante che i contenuti del sito web siano informativi, utili e ben scritti, e includano sempre delle informazioni aggiornate e verificabili.

Altro elemento che può impattare positivamente o negativamente sul posizionamento SEO è la struttura del sito web: la struttura del sito web deve essere chiara e facile da navigare, in grado di migliorare l’esperienza utente e permettere a quest’ultimo di trovare le informazioni che stanno cercando nel modo più rapido e con la massima efficacia.

Oltre a quanto sopra, esistono anche aspetti di SEO tecnica che sono decisivi per influenzare il posizionamento. Uno di questi è la velocità di caricamento del sito web: i motori di ricerca preferiscono visualizzare risultati di ricerca che si caricano rapidamente, tanto che questa metrica ha finito con il divenire parte integrante degli importanti Core Web Vitals. Proprio per questo motivo, è importante che il sito web sia ottimizzato per la velocità di caricamento, con particolare riferimento all’utilizzo nei dispositivi mobili.

L’elenco dei fattori di posizionamento non è certamente finito qui. Considerato che abbiamo parlato di fattori di ranking di SEO on-page e SEO tecnica, possiamo citare sicuramente anche un fattore di SEO off-page come la presenza di link in entrata di qualità, ovvero collegamenti in ingresso da altri siti web al sito web in questione. I motori di ricerca considerano la presenza di link in entrata da siti autorevoli come un segnale di qualità del proprio sito web.

La combinazione di questi fattori (e decine di altri!) permette di arrivare alla cosiddetta ottimizzazione del sito, dalla quale dipenderà la facilita di reperimento di una pagina nei motori di ricerca e il suo posizionamento nelle parti alte della SERP per le parole chiave che più interessano il tuo business.

seo local

Cos’è un consulente SEO e cosa fa?

Ora che abbiamo capito che cos’è la SEO e come cercare di posizionare il proprio sito nelle parti alte dei risultati di ricerca attraverso le giuste leve di SEO on-page, off-page e tecnica, possiamo finalmente occuparci di cos’è un consulente SEO e cosa fa.

Come già in parte anticipato, il consulente SEO è un professionista che cura l’ottimizzazione di un sito web per incrementarne visibilità e posizionamento nei risultati di ricerca, con la finalità di mantenere alta la competitività del proprio business e di aumentare il potenziale fatturato dell’azienda, i suoi margini, i suoi utili.

Se le buone notizie sono proprio queste (la SEO può davvero dare una marcia in più al tuo  business), le cattive sono che non è facile gestire tutte le numerose attività di ottimizzazione per i motori di ricerca che la cura ed il miglioramento della SEO rappresentano un impegno importante per qualsiasi realtà, dalle più piccole alle più grandi, da quelle più minimali a quelle più strutturate.

D’altronde, basta dare uno sguardo a quali sono i compiti di un consulente SEO per rendersi conto che non solo sono davvero tantissimi, ma richiedono un costante aggiornamento formativo e possono peraltro variare a seconda dell’organizzazione per cui si presta consulenza, delle richieste che vengono avanzate e dagli obiettivi che ci si pone.

A titolo di esempio, ecco un breve elenco di servizi che un consulente SEO potrebbe offrire per la tua azienda:

  • Analisi di mercato e della concorrenza online
  • Individuazione delle parole chiave su cui lavorare on-page
  • Creazione di una strategia di contenuti SEO
  • Ottimizzazione dei contenuti del sito esistente
  • Risoluzione dei problemi tecnici SEO
  • Miglioramento della navigazione del sito e dell’organizzazione delle pagine
  • Conduzione di un’analisi competitiva delle pagine web che si posizionano per le parole chiave target
  • Collaborazione con altri team di marketing per distribuire contenuti sui social media e nelle campagne e-mail.

Insomma, come si è avuto modo di sintetizzare nelle scorse righe, le attività di un consulente SEO sono davvero numerose e difficilmente si tratta di una figura professionale che si può improvvisare all’interno di un’organizzazione.

È per questo motivo che la quasi totalità delle aziende preferisce ricorrere a un consulente SEO esterno, un professionista che possa permettere ai propri clienti di poter disporre di una consulenza esperta e aggiornata, personalizzata sulla base degli obiettivi che si desidera raggiungere.

Hai davvero bisogno di un consulente SEO?

Da queste poche righe dovresti aver già compreso quanto sia importante disporre di un buon consulente SEO per la tua attività.

Assumere un consulente SEO è infatti un passo molto importante nello sviluppo di un business in modo sostenibile e ragionato, oltre a rappresentare un vero e proprio investimento per il bene del tuo business.

Nonostante ciò, se ti stai ancora chiedendo se questo sia il momento giusto per coinvolgere un consulente, abbiamo individuato 5 situazioni che dovrebbero suggerire in modo chiaro e univoco che hai subito bisogno di un consulente SEO!

1) Stai fissando obiettivi chiari nel tempo

Hai finalmente fissato degli obiettivi chiari e ben inquadrati nel tempo e ti stai domandando chi siano i giusti consulenti e collaboratori che potranno avvicinarti al loro conseguimento. Ebbene, il consulente SEO è tra questi e investire nella sua professionalità è quanto di meglio dovresti fare!

2) Stai ampliando la tua attività

Altra tipica situazione in cui avere una persona esperta al proprio fianco è una scelta assolutamente consigliata.  A titolo di esempio, potresti voler espandere i tuoi prodotti e servizi, o prepararti ad attrarre nuovi mercati di nicchia.

In tutte queste situazioni, un consulente sarà sicuramente in grado di consigliarti su come generare un volume maggiore di contenuti SEO-friendly per raggiungere un nuovo pubblico, ottimizzare le pagine dei prodotti per la conversione o migliorare la navigabilità del tuo sito web.

3) Stai rinnovando il tuo sito web

Tra le principali situazioni che ti convinceranno che hai assolutamente bisogno di un consulente SEO c’è anche il rinnovamento del tuo sito web, che comporta quasi sempre la necessità di un aiuto SEO.

Grazie ad un consulente SEO potrai infatti essere in grado di concentrare gli sforzi su tutti quei miglioramenti capaci di generare un traffico maggiore.

4) Vuoi implementare una nuova strategia di contenuti

Tra gli altri sintomi che dovrebbero suggerirti di ricorrere alla consulenza di un professionista SEO c’è anche la possibilità di implementare una nuova strategia di contenuti.

Ricorda infatti che la SEO si basa sulla disponibilità di una serie di contenuti pertinenti ed autorevoli, che soddisfino le intenzioni di chi effettua una ricerca su un motore come Google. ( se può interessare qui potete leggere un articolo sui motori di ricerca alternativi a Google ) Se dunque stai pensando di implementare una nuova strategia di contenuto, potresti trarre vantaggio dalla guida attenta di un consulente SEO.

Stai conoscendo le basi della SEO

Alcune persone pensano – sbagliando – che acquisendo qualche concetto SEO potranno fare a meno di un consulente. In realtà, è esattamente il contrario!

Proprio nel momento in cui si inizia a possedere una certa conoscenza della SEO, ci si trova inevitabilmente in una posizione migliore per comprenderne le esigenze in azienda: l’ingaggio di un consulente, le cui competenze possano soddisfare tali bisogni, rappresenta solo il naturale e successivo passo da compiere.

seo locale

Come scegliere un buon consulente SEO?

Se vuoi assumere un consulente SEO ma non sai da che parte cominciare, potresti provare a seguire questi passaggi per prendere spunto e semplificare in questo modo il processo di selezione. Abbiamo provato a schematizzarli nel modo più semplice possibile ma, se qualcosa non dovesse esserti sufficientemente chiaro, puoi sempre contattarci in ogni momento.

Chiarisci in modo trasparente i tuoi obiettivi

La prima cosa che devi fare è chiarire i tuoi obiettivi con l’aspirante consulente SEO perché così facendo renderai più facile l’adozione della soluzione giusta per la tua attività.

Per farlo, cerca di parlare con il consulente SEO di quali siano gli obiettivi del tuo business, quali i risultati specifici che desideri raggiungere attraverso l’implementazione di una nuova strategia SEO, di quali tattiche SEO ritieni di aver bisogno e quali strategie SEO hai perseguito in passato, e con che risultati.

Più informazioni condividerai con il tuo potenziale consulente SEO e più lo metterai nelle condizioni di fornirti un primo parere (e più potrai comprendere quanto sia chiara e professionale la sua consulenza).

Determina un budget

Per qualsiasi attività o investimento di sviluppo aziendale, è importante determinare un budget per la posizione in questione prima di contattare potenziali candidati.

Cerca pertanto di capire quali risorse hai a disposizione per investire in servizi di consulenza SEO, quante entrate genera la tua attività mensilmente o trimestralmente, e in quali aree della tua attività potresti ridurre la spesa senza sacrificare l’efficienza operativa o compromettere l’autorità del marchio per investire in un consulente SEO.

Naturalmente, niente ti vieta di domandare subito dei preventivi a un consulente SEO per renderti conto di quanto possa costare l’attività di cui hai bisogno.

In questo modo potrai farti un’idea delle somme che potresti voler stanziare a budget nel periodo contabile successivo.

Analizza il portfolio del SEO specialist

Una buona idea è dare un occhiata al portfolio del consulente, cosi da valutare effettivamente i risultati ottenuti o semplicemente conoscere le collaborazioni passate. Se volete dare una sbirciatina ai miei lavori potete cliccare qui o andare alla pagina “portfolio”.

Prenota la tua consulenza

Fatto questi brevi passaggi, il passo successivo è quello di usufruire di una call conoscitiva, utile ad entrambi, sia al cliente che al consulente. Io personalmente, penso sia nell’interesse di entrambi fare una breve chiacchierata ed analisi a monte del progetto. Per analisi intendo ovviamente una visione generale del sito/obiettivi da raggiungere, cosi da far coincidere sia gli obiettivi del cliente che il budget a disposizione.

Direi che per il momento posso concludere, anche se già so che sicuramente ripasserò mille volte su questo articolo, cosi da ottimizzarlo al meglio. Prima di chiudere, se vuoi fare due chiacchiere con me o presentare il tuo progetto, non esitare a contattarmi, ti lascio il link qui sotto. A presto.